Ciao mi chiamo Enrico

Il modo giusto per iniziare!
Rispondi
Fons
Messaggi: 4
Iscritto il: 29/09/2020, 11:49

20/11/2020, 11:51

Ciao a tutti mi chiamo Enrico e sono sempre stato attratto dai giochi di magia. Ho fatto per qualche anno clownterapia negli ospedali e da lì i primi approcci alla micromagia. Sono affascinato dai mazzi di carte come tipo di oggetto e ne ho diversi. Nonostante io non sia più un giovane vorrei provare a cimentarmi in cartomagia e avvicinarmi a questo splendido e magico mondo . Grazie dell' opportunità

Avatar utente
The Matt
Moderatore
Messaggi: 1352
Iscritto il: 25/12/2014, 18:22
Località: Michigan, USA

20/11/2020, 15:45

Fons ha scritto:
20/11/2020, 11:51
Ciao a tutti mi chiamo Enrico e sono sempre stato attratto dai giochi di magia. Ho fatto per qualche anno clownterapia negli ospedali e da lì i primi approcci alla micromagia. Sono affascinato dai mazzi di carte come tipo di oggetto e ne ho diversi. Nonostante io non sia più un giovane vorrei provare a cimentarmi in cartomagia e avvicinarmi a questo splendido e magico mondo . Grazie dell' opportunità
Ciao Fons, benvenuto! L'età qui non è assolutamente un freno, anzi! Alcuni dei nostri migliori membri non hanno più 20 anni. ;)

E wow, clownterapia! Bello! Ci ho sempre pensato, ma non ho mai avuto il tempo di veramente dedicarmici (è un grosso impegno), e poi sono finito a vivere in posti in cui non parlavo la lingua... :cry:
Lavori nel ramo sanitario? O come ti sei avvicinato alla clownterapia?
"Last night I shot an elephant in my pajamas, and how he got in my pajamas I'll never know" - Groucho Marx

Fons
Messaggi: 4
Iscritto il: 29/09/2020, 11:49

20/11/2020, 18:45

Era un periodo in cui avevo un po' di tempo libero (molto più di quanto ne ho oggi ) e ho pensato di dedicarlo a chi in quel momento avrebbe potuto avere bisogno di un aiuto. Per pura coincidenza mentre pensavo a che tipo di volontariato fare a casa di una mia collega ho visto incorniciato il diploma di clown rilasciato da una famosa Onlus che si occupava appunto di clownterapia e BOOOM è stata una folgorazione. Era quello che volevo fare esattamente portare positività ed energia. Così ho fatto un colloquio di ammissione e tre giorni fantastici immerso in quel meraviglioso mondo dove mi hanno insegnato di tutto da giochi di micromagia a un po' di giocoleria alla cura del personaggio clown alle attenzioni da tenere verso i pazienti e al comportamento in ospedale ma soprattutto all' attenzione agli altri. Sono stati tre anni fantastici dietro alla maschera più piccola del mondo il mio naso rosso e come dici tu impegnativi ma splendidi. Poi il lavoro mi ha preso sempre più e ho dovuto chiudere questa splendida parentesi nella mia vita. È rimasta però un impronta indelebile e fare qualche gioco di magia (super semplici e spesso clowneschi ) accende ancora in me l entusiasmo e le emozioni di allora e, nello sguardo degli altri, rivedere quello stupore che mi riempie di gioia. Forse dico una cosa banale ma per me fare giochi di prestigio significa donarsi come allora ad altri e regalare momenti di completa emozione e spensieratezza, chiedendo in cambio solo l' emozione di aver donato questo. La magia porta gioia ed emozioni a chi la fa e a chi la riceve insomma è Magia che dire di più

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti