2 euro maledetti

Rispondi
Avatar utente
Misterbob93
Messaggi: 39
Iscritto il: 15/02/2017, 15:54

14/03/2019, 22:14

Buonasera... partiamo dal fatto che ho appena iniziato con le monete ,ma sopratutto a me interesserebbe a fare monetomagia con monete comuni che si possono trovare in ogni momento... e per questo ho cominciato a provare con monete da 2 euro anziché dollari,mezzi dollari o qualsiasi altra cosa . Problema : non capisco se sto sbagliando io ad allenarmi oppure la monete da 2 euro troppo' piccola per essere impalmata. ... e a questo aggiungiamo mani secche e quindi monete che scappano :lol:

Avatar utente
Marco230100
Messaggi: 104
Iscritto il: 03/07/2016, 1:04

14/03/2019, 23:04

Io ti consiglio di acquistare i mezzi dollari. Nonostante questo devi imparare ad impalmare i due euro, spesso di fanno giochi con gli euro quando non si hanno le monete "del mestiere" dietro. Non è che sbagli ad allenarti, devi continuare ad allenarti! L'impalmaggio classico è una delle tecniche più difficili della monetomagia, anche se è una tecnica base. Allenati, allenati, allenati!

Avatar utente
MarkB
Messaggi: 240
Iscritto il: 27/08/2017, 10:52
Località: Roma

15/03/2019, 11:17

Misterbob93 ha scritto:
14/03/2019, 22:14
Buonasera... partiamo dal fatto che ho appena iniziato con le monete ,ma sopratutto a me interesserebbe a fare monetomagia con monete comuni che si possono trovare in ogni momento... e per questo ho cominciato a provare con monete da 2 euro anziché dollari,mezzi dollari o qualsiasi altra cosa . Problema : non capisco se sto sbagliando io ad allenarmi oppure la monete da 2 euro troppo' piccola per essere impalmata. ... e a questo aggiungiamo mani secche e quindi monete che scappano :lol:
Se hai appena cominciato con le monete, non stai sbagliando (probabilmente) nulla: è solo che per l'impalmaggio classico ci vuole tanto allenamento, come ti ha già suggerito il mio buon omonimo nel post qui sopra al mio.

Difatti ci vuole un po' per sviluppare quella memoria muscolare che ti permetterà di tenere la moneta impalmata con una pressione sufficiente a reggerla senza che la tua mano assuma posizioni da "Ehi non guardatemi così sospettosamente, non sto nascondendo nulla nella mia mano contratta in maniera improbabile" :D Il consiglio che posso darti è di tenere il più possibile monete impalmate, anche mentre sei giro o stai facendo altro. Questo ti permetterà di fare un allenamento "non cosciente" prolungato nel tempo.

Io tempo fa mi divertivo a stare a pranzo con i miei colleghi tenendo una moneta impalmata nella mano destra (o nella sinistra, o in entrambe le mani) e mangiare tranquillamente, come se nulla fosse. Se nessuno si accorgeva di niente, lo prendevo come un buon segno :D (o forse i miei colleghi erano semplicemente intimoriti da questa mio curioso comportamento e non me l'hanno mai voluto far notare :D )

Altra cosa, problema delle mani asciutte: ho lo stesso problema anche io; nei momenti peggiori (a mano completamente liscia) sento distintamente la moneta che cerca di scivolare via dall'impalmaggio. Ma solitamente, non ci riesce. Anzi, praticamente non ci riesce mai. L'unico inconveniente in quei momenti è che la mia mano deve contrarsi leggermente di più. Ma una volta imparato bene l'impalmaggio, la mano asciutta sarà solo un fastidio e non un impedimento.

Buono studio!

Avatar utente
Misterbob93
Messaggi: 39
Iscritto il: 15/02/2017, 15:54

15/03/2019, 11:36

Grazie mille dei consigli. Proverò a tenere monete impalmate il più possibile ahahah sperando di migliorare perché al momento proprio non rimane ahaha :lol:

Corrado
Messaggi: 56
Iscritto il: 22/08/2016, 6:48
Località: Brescia

18/03/2019, 13:29

Ciao, sono un seguace della tua filosofia e quindi anche io evito monete straniere e performo solo con monete da 2 euro.
Ritengo, dopo aver fatto magia con Morgan e Walkin’ Liberty per diversi anni, che utilizzare monete comuni (magari prese in prestito) elevi la percezione di magia. Credo infatti che per quanto possiamo dimostrare che le monete che stiamo usando sono normali, non cancelleremo mai dall’inconscio l’inusualità degli attrezzi.

Dopo questa breve e non richiesta parentesi, mi unisco agli altri nel sottolineare che la costanza è la chiave. Ovviamente anche la pazienza perché l’impalmaggio classico è da praticare per tanto tempo.

Per quanto riguarda le mani secche (per me un problema davvero importante perché di inverno ho le mani talmente secche da non riuscire neanche a spostare la prima carta del mazzo) negli anni ho provato un po’ di tutto e ad oggi uso tre soluzioni (+ 1 meno elegante):

1- uso una crema della prep che funziona davvero bene, la metto mattina e l’effetto dura finché non lavo le mani. In genere ogni crema che contiene glicerina funziona perché la glicerina trattiene l'umidità della pelle, però io con questa mi trovo alla perfezione.
2- spesso ho in tasca una piccola pallina di plastilina (non playdoh e dido perché non contengono olio), credo sia pongo, e girandola tra le mani si scalda e rilascia un leggero strato di materiale che mi dà grande grip. Meglio usare il rosa perché ae rilascia colore si vede meno.
3- se non ho crema e plastilina ho scoperto che strofinando fronte o polsi sulle mani rimane un po’ del nostro grasso naturale che sostituisce alla perfezione l’umidità mancante.

4- capita di leccarmi il palmo o i polpastrelli. Ovviamente senza esagerare, ma questo è proprio l’ultimo dei sistemi.

Spero di esserti stato utile.

Buona giornata
Corrado

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite