Iniziare a fare mentalismo sul serio

Fouracesofspades
Messaggi: 25
Iscritto il: 13/05/2019, 18:36

27/05/2019, 12:19

Salve a tutti, premesso che: vengo da 5 anni di studio e allenamento cartomagici, con due street magic alle spalle (fatti per la scuola uno a 16 e uno a 18 anno, inoltre il mio stile è magia in piedi e alcune close up) vorrei cominciare a studiare mentalismo. Il problema è: di anneman ho comprato "202 metodi per forzature" e già me ne sono pentito, completamente obsoleto, effetti che oggi non si possono neanche pensare di proporre, quindi ho pensato al corinda: ma a 50€ non mi posso permettere neanche i primi 6 gradini. Ora: dove mi dirigo? Non ne ho la minima idea, pensavo a magia mentale con le carte di hugard (se non sbaglio il nome) ma non vorrei trovarmi con una secchiata d'acqua fredda in faccia come con "202 metodi per forzature di anneman". Ho visto che c'è un libro: "perle di mentalismo" di Buckley e Cook che costa meno di 15 € e i bartolacci che costano 18€ l'uno (di cui magari intanto mi compro il primo fascicoletto) che mi consigliate?

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 73
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

27/05/2019, 17:00

Fouracesofspades ha scritto:
27/05/2019, 12:19
Salve a tutti, premesso che: vengo da 5 anni di studio e allenamento cartomagici, con due street magic alle spalle (fatti per la scuola uno a 16 e uno a 18 anno, inoltre il mio stile è magia in piedi e alcune close up) vorrei cominciare a studiare mentalismo. Il problema è: di anneman ho comprato "202 metodi per forzature" e già me ne sono pentito, completamente obsoleto, effetti che oggi non si possono neanche pensare di proporre, quindi ho pensato al corinda: ma a 50€ non mi posso permettere neanche i primi 6 gradini. Ora: dove mi dirigo? Non ne ho la minima idea, pensavo a magia mentale con le carte di hugard (se non sbaglio il nome) ma non vorrei trovarmi con una secchiata d'acqua fredda in faccia come con "202 metodi per forzature di anneman". Ho visto che c'è un libro: "perle di mentalismo" di Buckley e Cook che costa meno di 15 € e i bartolacci che costano 18€ l'uno (di cui magari intanto mi compro il primo fascicoletto) che mi consigliate?
Prism di Max Maven! Un libro eccezionale, disponibile sia in inglese che in italiano.
Non so immaginare un testo migliore - ho praticato un po' il mentalismo (prima di capire che mi annoia mortalmente), ma Prism è un testo imprescindibile, secondo me.

Avatar utente
=ET=
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04/10/2013, 22:12
Località: RE

27/05/2019, 22:17

Simone Venturi ha scritto:
27/05/2019, 17:00
Fouracesofspades ha scritto:
27/05/2019, 12:19
Salve a tutti, premesso che: vengo da 5 anni di studio e allenamento cartomagici, con due street magic alle spalle (fatti per la scuola uno a 16 e uno a 18 anno, inoltre il mio stile è magia in piedi e alcune close up) vorrei cominciare a studiare mentalismo. Il problema è: di anneman ho comprato "202 metodi per forzature" e già me ne sono pentito, completamente obsoleto, effetti che oggi non si possono neanche pensare di proporre, quindi ho pensato al corinda: ma a 50€ non mi posso permettere neanche i primi 6 gradini. Ora: dove mi dirigo? Non ne ho la minima idea, pensavo a magia mentale con le carte di hugard (se non sbaglio il nome) ma non vorrei trovarmi con una secchiata d'acqua fredda in faccia come con "202 metodi per forzature di anneman". Ho visto che c'è un libro: "perle di mentalismo" di Buckley e Cook che costa meno di 15 € e i bartolacci che costano 18€ l'uno (di cui magari intanto mi compro il primo fascicoletto) che mi consigliate?
Prism di Max Maven! Un libro eccezionale, disponibile sia in inglese che in italiano.
Non so immaginare un testo migliore - ho praticato un po' il mentalismo (prima di capire che mi annoia mortalmente), ma Prism è un testo imprescindibile, secondo me.
Mi permetto di dissentire, Prism è un testo molto valido ma è Mental magic e non mentalismo. IMHO. :idea:

Rispondendo a Simone:

Ciao.
Bartolacci è un buon autore, tieni però presente che il grosso degli effetti sono da palco, un bel po' da parlour (oggi si dice stand up) e poco da close up. Ma la forma mentis è quella giusta ed è quello vale. Il resto dipende da cosa cerchi...
Venendo dal mondo delle carte, considera che non solo due modalità che si possono abbinare facilmente più dimostri abilità meno sei credibile come Mentalista...
Se leggi in inglese (ne dubito da quello che dici...) c'è molto materiale a buon mercato. partendo dal Corinda, il jinx, etc... , perle di mentalismo" di Buckley e Cook non saprei dirti non credo di aver letto nulla di loro e non saprei dirti.
Altri Autori validi sono Bob Cassidi e Bill Montana.
Se cerchi nella sezione ci sono molti consigli e diverse recensioni che ti possono aiutare.... buona lettura. 8-)
=ET=

"L'importante è crederci" (Mia Moglie)

.

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 73
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

27/05/2019, 23:38

Considerando che il sottotitolo di Prisma è "la serie colorata del mentalismo", mi sembra comunque un libro da prendere in considerazione da chi vuole affrontare la materia... :lol:

Un giorno poi qualcuno mi spiega bene la differenza tra mental Magic e mentalismo, ammesso che ci sia, naturalmente :)
Luke Jermay la spiega così: mentalismo è ciò che faccio “io” (non parla necessariamente di se stesso, si riferisce ad un io ideale), mental Magic è quello che fate “voi”.. :D

Avatar utente
=ET=
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04/10/2013, 22:12
Località: RE

28/05/2019, 21:17

Simone Venturi ha scritto:
27/05/2019, 23:38
Considerando che il sottotitolo di Prisma è "la serie colorata del mentalismo", mi sembra comunque un libro da prendere in considerazione da chi vuole affrontare la materia... :lol:

Un giorno poi qualcuno mi spiega bene la differenza tra mental Magic e mentalismo, ammesso che ci sia, naturalmente :)
Luke Jermay la spiega così: mentalismo è ciò che faccio “io” (non parla necessariamente di se stesso, si riferisce ad un io ideale), mental Magic è quello che fate “voi”.. :D
La pubblicità...

Conta che il termine Mentalismo è in continua evoluzione, il mentalismo di Annemann non è quello di Dunninger, ne quello di U.Geller, ne quello di Mavem ne quello dei primi tempi di D. Brown. :arrow:

Ci sono diversi post in merito in questa sezione, basta leggere ma se ti annoia a morte forse è tempo perso, mi permetto di obbiettare che non è mai il mentalismo ad essere noioso ma il perfomer. :twisted:
=ET=

"L'importante è crederci" (Mia Moglie)

.

Fouracesofspades
Messaggi: 25
Iscritto il: 13/05/2019, 18:36

29/05/2019, 1:06

=ET= ha scritto:
28/05/2019, 21:17
Simone Venturi ha scritto:
27/05/2019, 23:38
Considerando che il sottotitolo di Prisma è "la serie colorata del mentalismo", mi sembra comunque un libro da prendere in considerazione da chi vuole affrontare la materia... :lol:

Un giorno poi qualcuno mi spiega bene la differenza tra mental Magic e mentalismo, ammesso che ci sia, naturalmente :)
Luke Jermay la spiega così: mentalismo è ciò che faccio “io” (non parla necessariamente di se stesso, si riferisce ad un io ideale), mental Magic è quello che fate “voi”.. :D
La pubblicità...

Conta che il termine Mentalismo è in continua evoluzione, il mentalismo di Annemann non è quello di Dunninger, ne quello di U.Geller, ne quello di Mavem ne quello dei primi tempi di D. Brown. :arrow:

Ci sono diversi post in merito in questa sezione, basta leggere ma se ti annoia a morte forse è tempo perso, mi permetto di obbiettare che non è mai il mentalismo ad essere noioso ma il perfomer. :twisted:
@ET grazie mille per i consigli ed effettivamente hai ragione, io sono praticamente digiuno di mentalismo serio ma già solo guardando derren Brown, e un esibizione di Francesco Teseo si percepisce subito (almeno lo percepisco io) che un minimo di evoluzione tra i due "stili". Per leggere ovviamente per me non è affatto un problema, se contiamo che, rimanendo in tema di mente, faccio psicologia all'università e studio un mucchio di libri alto la metà di me tutti su funzionamento di coscienza, mente, e cervello (e se si cercano già anche lì si trovano diverse falle della mente e del cervello se ne trovano e ne ho trovate diverse). In più già ho letto "manuale di cold reading di anneman", "tricks of the mind" di Derren Brown, conosco già alcuni aspetti del linguaggio del corpo e sto leggendo libri in merito. Contiamoci anche l'opera di "svecchiamento" di "202 metodi per forzature di anneman" e siamo apposto. Se ha detto la verità comunque, nel libro "tricks of the mind" derren Brown spiega come abbia studiato prima illusionismo, poi si sia applicato allo studio e alla pratica dell'ipnosi arrivando al mentalismo tutto questo con una laurea in giurisprudenza. Riguardo i libri in inglese, non li leggo non per svogliatezza, ma certamente anche se parlo discretamente bene inglese in libri come il corinda o anneman potrei facilmente confondere un termine per un altro.

Fouracesofspades
Messaggi: 25
Iscritto il: 13/05/2019, 18:36

29/05/2019, 1:32

Simone Venturi ha scritto:
27/05/2019, 23:38
Considerando che il sottotitolo di Prisma è "la serie colorata del mentalismo", mi sembra comunque un libro da prendere in considerazione da chi vuole affrontare la materia... :lol:

Un giorno poi qualcuno mi spiega bene la differenza tra mental Magic e mentalismo, ammesso che ci sia, naturalmente :)
Luke Jermay la spiega così: mentalismo è ciò che faccio “io” (non parla necessariamente di se stesso, si riferisce ad un io ideale), mental Magic è quello che fate “voi”.. :D
Allora, a quanto ne so io ti posso dire (poi posso anche sbagliare): nella mentale magic, io da cartomago mischio le carte, ti mostro che sono tutte diverse, vai a prendere una carta a tua scelta e te la leggo nella mente. Ma il mazzo l'ho tenuto sempre io e dici: "vabbè avrà visto la carta prima", oppure "vabbè è bravo a manipolare le carte e l'ha solo indovinata, non mi ha letto la mente". Il discorso già cambierebbe se: lo spettatore mescola all'inizio, ti ridà le carte, senza guardare nessuna carta glie ne fai prendere una liberamente, la carta torna nel mazzo, lo ridai allo spettatore rigorosamente girato e dici: "sfrutterò la tua mente per trovare la carta" lo guardi negli occhi, alzi un mazzetto e prendi la sua carta facendogli vedere la faccia della carta che aveva scelto (questo metodo già l'ho testato io tre volte ed è ben funzionante). Ma il mentalismo è tutta un'altra cosa: non ci sono le carte che si possono manipolare in mille mila modi, ma lo spettatore pensa una parola qualsiasi e il mentalista (prendendo in esame Tesei) la scrive e tu alla fine del gioco non pensi, come può succedere con un cartomago "è molto bravo CON LE CARTE" ma con il mentalista vai via pensando: "ho pensato una parola qualsiasi e lui in pochissimo tempo l'ha scritta, come diavolo è possibile? Ha poteri di telepatia? Come ci riesce? (Cosa che con certi mentalisti ingenuamente mi chiedo anche io ahahah). Comunque questo è quello che so io, poi ovviamente posso sbagliare

Avatar utente
=ET=
Messaggi: 1824
Iscritto il: 04/10/2013, 22:12
Località: RE

31/05/2019, 19:15

Fouracesofspades ha scritto:
29/05/2019, 1:32
Comunque questo è quello che so io, poi ovviamente posso sbagliare
Infatti... 8-)
=ET=

"L'importante è crederci" (Mia Moglie)

.

Fouracesofspades
Messaggi: 25
Iscritto il: 13/05/2019, 18:36

01/06/2019, 2:19

=ET= ha scritto:
31/05/2019, 19:15
Fouracesofspades ha scritto:
29/05/2019, 1:32
Comunque questo è quello che so io, poi ovviamente posso sbagliare
Infatti... 8-)
@ET io non sono un mentalista , posso solo utilizzare "illusioni psicologiche", ma mental magic e mentalismo sempre tru**hi ( e lo dico senza asterischi perché li utilizzano) per darti l'impressione di leggerti la mente utilizzano, poco ci cambia, sempre di illusioni parliamo, la telepatia non esiste ( a meno che a forza di fare il mentalista non ti sei convinto anche tu)

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 73
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

01/06/2019, 18:01

Ma quindi la differenza tra mentalismo e mental Magic qual è?

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite