La corda si consuma?

Giochi o attrezzi che avete comprato e che volete recensire consigliandone o sconsigliandone l'acquisto.
Rispondi
Iano
Messaggi: 164
Iscritto il: 12/03/2016, 21:57
Località: Padova (PD)

07/07/2018, 11:18

Salve a tutti, spero di essere nella giusta sezione. Ho da poco cominciato ad addentrarmi in quella che è la magia con le corde. Comprando una corda per maghi ho notato, dopo averla utilizzata ieri per tutto il giorno, che, mettendo a confronto i pezzi utilizzati con quella ancora "intonsa" (ogni riferimento al buon Silvan è puramente casuale), i primi risultavano un po' più malandati. Mi spiego meglio: si è creata una sorta di "peluria" intorno alla corda, ovviamente dovuto al troppo utilizzo e ai troppi sfregamenti. Penso (forse è solo un impressione temporanea) che questo causi dei problemi sulla fluidità del maneggio ma ancora è solo una sensazione, la corda è ancora utilizzabile. La mia domanda è: a lungo andare questa condizione può peggiorare fino a rendere inutilizzabile la corda? Se sì, come prevenire e/o curare?

P.S. Ringrazio Sirio per avermi consigliato ottime fonti da cui apprendere, anche perché da ignorante in materia pensavo che gli effetti con le corde si fermassero al cut and restore.

Avatar utente
Dr.Santoch
Messaggi: 78
Iscritto il: 13/01/2018, 11:40
Località: Senigallia, Marche
Contatta:

08/10/2018, 18:35

La corda è stata un attrezzo presente fin dalle mie prime esibizioni in pubblico e fin dai primi momenti ho costruito la mia routine da parlour scegliendo di evitare il taglio della corda con le forbici.
Questo mi ha portato a utilizzare per numerose esibizioni la stessa corda, più e più volte.

La longevità dell'attrezzo dipende di sicuro dalla qualità del materiale della corda (seta, nylon, fibre sintetiche) e dalla preparazione (piena, vuota, trattamento delle estremità).
In secondo luogo anche dal tipo di manipolazioni adottate: falsi nodi sono molto più stressanti per il corpo della corda rispetto a un "endless loop".

In ogni caso un po' di peluria, per la mia esperienza, non ne compromette la manipolabilità. Gli unici indici che mi portano a cambiare la corda sono l'ingrigimento (uso una corda bianca) o la presenza di zone un po' sfilacciate (non tanto per la manipolabilità quanto più per l'estetica).
Entra anche tu nell'universo del Dr. Santoch: il primo Wonder Scout...
Pagina Facebook
Canale YouTube

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti