Caos calmo.

kaspersky92
Messaggi: 49
Iscritto il: 18/04/2018, 10:30

26/05/2019, 18:43

Salve a tutti, benvenuti ad un nuovo dilemma (esclusivamente mio). Da un po' che sto studiando un effetto che ho trovato nella ' The Little green lecture' di PIT HARTLING: Caos. Non l'ho ancora mai eseguito davanti ad un pubblico, semplicemente perchè lo eseguirei esattamente come descritto nel fascicolo, da un po' mi è venuta in mente una piccola idea presentativa che non differisce di molto dall'originale, dove essenzialmente tutti i passaggi matematici sono raccolti in un piccolo fascicolo che "porto sempre con me per non dimenticarli". Sarebbe proprio lo spettatore a suggerire tutti i passaggi( spero di essermi spiegato). Secondo voi.. andrei a rallentare ancora un effetto che già di per se necessita di un ritmo importante???

K
Boss
Messaggi: 3955
Iscritto il: 02/09/2013, 16:09

27/05/2019, 17:27

Come gestiresti "gli errori" da commettere durante le istruzioni?
C'è differenza tra usare la Magia a favore di YouTube e usare YouTube a favore della Magia.
________________________________________________________

kaspersky92
Messaggi: 49
Iscritto il: 18/04/2018, 10:30

27/05/2019, 20:51

K ha scritto:
27/05/2019, 17:27
Come gestiresti "gli errori" da commettere durante le istruzioni?

Essenzialmente nello stesso modo in cui venivano gestite prima: io prestigiatore che nell'eseguire ciò che mi viene detto, "mostro anche cosa non vada fatto". Inoltre in uno o 2 punti potrebbe essere inserito proprio nelle istruzioni; per esempio: "A questo punto è possibile scambiare solo i mazzetti della prima fila 1 con 3 e 2 con 4 e solo i mazzetti appartenenti alla seconda fila 1 con 4 e 2 con 3. PS: fare attenzione a non scambiare mazzetti appartenenti a file differenti". Tutta questa parte potrebbe essere letta dallo spettatore.

Lam
Moderatore
Messaggi: 876
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

31/05/2019, 12:23

kaspersky92 ha scritto:
26/05/2019, 18:43
Salve a tutti, benvenuti ad un nuovo dilemma (esclusivamente mio). Da un po' che sto studiando un effetto che ho trovato nella ' The Little green lecture' di PIT HARTLING: Caos. Non l'ho ancora mai eseguito davanti ad un pubblico, semplicemente perchè lo eseguirei esattamente come descritto nel fascicolo, da un po' mi è venuta in mente una piccola idea presentativa che non differisce di molto dall'originale, dove essenzialmente tutti i passaggi matematici sono raccolti in un piccolo fascicolo che "porto sempre con me per non dimenticarli". Sarebbe proprio lo spettatore a suggerire tutti i passaggi( spero di essermi spiegato). Secondo voi.. andrei a rallentare ancora un effetto che già di per se necessita di un ritmo importante???
A mio parere Caos non si presta a una presentazione del genere. Questo perché la potenza è maggiore, sempre secondo me, se almeno per qualche secondo i primi errori appaiono genuini. Io molto spesso non li enfatizzo, lascio che gli spettatori se ne accorgano da soli, e li sale la tensione. Poi il crescendo assurdo degli errori (che piano piano inizio ad enfatizzare) fa capire che era tutto uno scherzo e anche l' impatto comico è maggiore. La presenza di istruzioni scritte fa si che lo spettatore sappia che quei passaggi sono davvero matematici.
E il gioco muore (IMO).
Il bello di andare a braccio è che puoi davvero andare un po' a casaccio rendendo il tutto più credibile.
Un bell' effetto che potrebbe essere più adatto alla tua idea secondo me è "Dead Man' s Hand" di Scarne.
Parti da un mazzo mescolato dallo spettatore, e hai la possibilità di sbizzarrirti con istruzioni "horror", misticheggianti, scherzose, di tutto.
Oppure "Una lettera dal Giappone" di Paviato, un classico molto divertente.
A te la scelta!
Minute after minute, hour after hour.

kaspersky92
Messaggi: 49
Iscritto il: 18/04/2018, 10:30

02/06/2019, 13:00

Lam ha scritto:
31/05/2019, 12:23
kaspersky92 ha scritto:
26/05/2019, 18:43
Salve a tutti, benvenuti ad un nuovo dilemma (esclusivamente mio). Da un po' che sto studiando un effetto che ho trovato nella ' The Little green lecture' di PIT HARTLING: Caos. Non l'ho ancora mai eseguito davanti ad un pubblico, semplicemente perchè lo eseguirei esattamente come descritto nel fascicolo, da un po' mi è venuta in mente una piccola idea presentativa che non differisce di molto dall'originale, dove essenzialmente tutti i passaggi matematici sono raccolti in un piccolo fascicolo che "porto sempre con me per non dimenticarli". Sarebbe proprio lo spettatore a suggerire tutti i passaggi( spero di essermi spiegato). Secondo voi.. andrei a rallentare ancora un effetto che già di per se necessita di un ritmo importante???
A mio parere Caos non si presta a una presentazione del genere. Questo perché la potenza è maggiore, sempre secondo me, se almeno per qualche secondo i primi errori appaiono genuini. Io molto spesso non li enfatizzo, lascio che gli spettatori se ne accorgano da soli, e li sale la tensione. Poi il crescendo assurdo degli errori (che piano piano inizio ad enfatizzare) fa capire che era tutto uno scherzo e anche l' impatto comico è maggiore. La presenza di istruzioni scritte fa si che lo spettatore sappia che quei passaggi sono davvero matematici.
E il gioco muore (IMO).
Il bello di andare a braccio è che puoi davvero andare un po' a casaccio rendendo il tutto più credibile.
Un bell' effetto che potrebbe essere più adatto alla tua idea secondo me è "Dead Man' s Hand" di Scarne.
Parti da un mazzo mescolato dallo spettatore, e hai la possibilità di sbizzarrirti con istruzioni "horror", misticheggianti, scherzose, di tutto.
Oppure "Una lettera dal Giappone" di Paviato, un classico molto divertente.
A te la scelta!
Quello che mi chiedo è: perchè adesso mi sembra così ovvio che stavo andando nella direzione sbagliata? Grazie mille per l'illuminazione. potresti indicarmi i testi dove poter studiare i due effetti da te citati??

Lam
Moderatore
Messaggi: 876
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

04/06/2019, 18:38

kaspersky92 ha scritto:
02/06/2019, 13:00
Quello che mi chiedo è: perchè adesso mi sembra così ovvio che stavo andando nella direzione sbagliata? Grazie mille per l'illuminazione. potresti indicarmi i testi dove poter studiare i due effetti da te citati??
Lieta di averti offerto un nuovo punto di vista :lol:
Li trovi rispettivamente in "Scarne on Card Tricks" di John Scarne e "Carte, monete e altri artifici" di Paviato.
In realtà attualmente Aurelio sta vendendo questo effetto anche come "singolo" ad un prezzo più basso ( il libro costa 30, l'effetto da solo 10) se ti interessa puoi contattarlo tramite Facebook ;)
Minute after minute, hour after hour.

kaspersky92
Messaggi: 49
Iscritto il: 18/04/2018, 10:30

05/06/2019, 9:29

Lam ha scritto:
04/06/2019, 18:38
kaspersky92 ha scritto:
02/06/2019, 13:00
Quello che mi chiedo è: perchè adesso mi sembra così ovvio che stavo andando nella direzione sbagliata? Grazie mille per l'illuminazione. potresti indicarmi i testi dove poter studiare i due effetti da te citati??
Lieta di averti offerto un nuovo punto di vista :lol:
Li trovi rispettivamente in "Scarne on Card Tricks" di John Scarne e "Carte, monete e altri artifici" di Paviato.
In realtà attualmente Aurelio sta vendendo questo effetto anche come "singolo" ad un prezzo più basso ( il libro costa 30, l'effetto da solo 10) se ti interessa puoi contattarlo tramite Facebook ;)
Gentilissima.

tubyno
Messaggi: 1031
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

05/06/2019, 21:59

Lam ha scritto:
31/05/2019, 12:23
kaspersky92 ha scritto:
26/05/2019, 18:43
Salve a tutti, benvenuti ad un nuovo dilemma (esclusivamente mio). Da un po' che sto studiando un effetto che ho trovato nella ' The Little green lecture' di PIT HARTLING: Caos. Non l'ho ancora mai eseguito davanti ad un pubblico, semplicemente perchè lo eseguirei esattamente come descritto nel fascicolo, da un po' mi è venuta in mente una piccola idea presentativa che non differisce di molto dall'originale, dove essenzialmente tutti i passaggi matematici sono raccolti in un piccolo fascicolo che "porto sempre con me per non dimenticarli". Sarebbe proprio lo spettatore a suggerire tutti i passaggi( spero di essermi spiegato). Secondo voi.. andrei a rallentare ancora un effetto che già di per se necessita di un ritmo importante???
A mio parere Caos non si presta a una presentazione del genere. Questo perché la potenza è maggiore, sempre secondo me, se almeno per qualche secondo i primi errori appaiono genuini. Io molto spesso non li enfatizzo, lascio che gli spettatori se ne accorgano da soli, e li sale la tensione. Poi il crescendo assurdo degli errori (che piano piano inizio ad enfatizzare) fa capire che era tutto uno scherzo e anche l' impatto comico è maggiore. La presenza di istruzioni scritte fa si che lo spettatore sappia che quei passaggi sono davvero matematici.
E il gioco muore (IMO).
Il bello di andare a braccio è che puoi davvero andare un po' a casaccio rendendo il tutto più credibile.
Un bell' effetto che potrebbe essere più adatto alla tua idea secondo me è "Dead Man' s Hand" di Scarne.
Parti da un mazzo mescolato dallo spettatore, e hai la possibilità di sbizzarrirti con istruzioni "horror", misticheggianti, scherzose, di tutto.
Oppure "Una lettera dal Giappone" di Paviato, un classico molto divertente.
A te la scelta!
L'effetto sul libro "Scarne on Card Tricks" è il n°153 - WILD BILL HICKOCK’S HAND....quello che forse "stona" è che in una prima fase distribuisce 4 mani di poker, mentre nella seconda fase distribuisce 5 mani di poker...cosa ne pensi?


Ciao e grazie mille!

Lam
Moderatore
Messaggi: 876
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

07/06/2019, 9:51

tubyno ha scritto:
05/06/2019, 21:59

L'effetto sul libro "Scarne on Card Tricks" è il n°153 - WILD BILL HICKOCK’S HAND....quello che forse "stona" è che in una prima fase distribuisce 4 mani di poker, mentre nella seconda fase distribuisce 5 mani di poker...cosa ne pensi?


Ciao e grazie mille!
Hai ragione sul nome dell' effetto, svista mia. Avendolo sempre presentato con quel nome (Dead man's hand) mi sono confusa, chiedo venia.
Per quanto riguarda la questione delle 4 mani iniziali e delle 5 successive, io personalmente ne ho fatto il punto forte della routine. Utilizzo il tema dell' evocazione del fantasma di Bill, anche se mai in maniera seria, e invito quattro spettatori a giocare a poker, scegliendo chi di loro interpreterà la parte di Bill da vivo (la sua sarà la mano selezionata). Segue tutto il procedimento che conosci, annuncio che il fantasma di Bill mi aiuterà a trovare la carta "scartata" e , quando viene fuori la carta sbagliata a faccia in alto, perplessa, sottolineo che l' evocazione del fantasma evidentemente è fallita.
A questo punto introduco una qualche frase scaramantica ironica per "evocaredavvero il fantasma" (fase della compitazione). Infine invito il fantasma a giocare con noi (ecco perché 5 mani).
Si tratta di una delle mie routine preferite da fare in atmosfera conviviale :lol:
Minute after minute, hour after hour.

tubyno
Messaggi: 1031
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

07/06/2019, 19:34

Lam ha scritto:
07/06/2019, 9:51
tubyno ha scritto:
05/06/2019, 21:59

L'effetto sul libro "Scarne on Card Tricks" è il n°153 - WILD BILL HICKOCK’S HAND....quello che forse "stona" è che in una prima fase distribuisce 4 mani di poker, mentre nella seconda fase distribuisce 5 mani di poker...cosa ne pensi?


Ciao e grazie mille!
Hai ragione sul nome dell' effetto, svista mia. Avendolo sempre presentato con quel nome (Dead man's hand) mi sono confusa, chiedo venia.
Per quanto riguarda la questione delle 4 mani iniziali e delle 5 successive, io personalmente ne ho fatto il punto forte della routine. Utilizzo il tema dell' evocazione del fantasma di Bill, anche se mai in maniera seria, e invito quattro spettatori a giocare a poker, scegliendo chi di loro interpreterà la parte di Bill da vivo (la sua sarà la mano selezionata). Segue tutto il procedimento che conosci, annuncio che il fantasma di Bill mi aiuterà a trovare la carta "scartata" e , quando viene fuori la carta sbagliata a faccia in alto, perplessa, sottolineo che l' evocazione del fantasma evidentemente è fallita.
A questo punto introduco una qualche frase scaramantica ironica per "evocaredavvero il fantasma" (fase della compitazione). Infine invito il fantasma a giocare con noi (ecco perché 5 mani).
Si tratta di una delle mie routine preferite da fare in atmosfera conviviale :lol:
OK, grazie mille!... ti ho inviato un messaggio in privato...

Ciao

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite