Tutorial o non Tutorial You tube? This is The Problem!

Se stai iniziando con la magia, qui puoi porre qualunque domanda.
Rispondi
Avatar utente
Mardox
Messaggi: 15
Iscritto il: 17/03/2019, 23:35
Località: TORINO

04/04/2019, 19:31

Cosa è successo più di un paio di mesi fa? Che mi sono imbattuto in alcuni "maghi"youtuber che facevano le loro performance con carte, monete e altri oggetti accompagnate da Tutorial.
All'inizio sono stato incuriosito tanto che sono stato colto dal sacro fuoco della prestidirigiridigiridigiritazione... come direbbe il mago Silvano.
Però adesso che ho comprato DVD, Libri, Carte, e in particolare mi sono iscritto al circolo della magia della mia città, mi rendo conto che sta nascendo un piccolo problema: senti maaaa tutti questi maghetti che svelano i tru**hi che molti maghi professionisti hanno messo anni a sviluppare e a perfezionare, stanno facendo veramente una buona azione divulgandoli? Oppure stanno bruciando la magia e i maghi che si pagano il pane occupandosi di quest'Arte?
Mi trovo in un cul de sac. Ovvero se penso che grazie a questi mi sono avvicinato alla magia posso essere loro grato, ma ora che in qualche modo sto cercando di passare indenne attraverso la colonna del binario 9 e 3/4, inizio a preoccuparmi del fatto che la magia venga sciorinata da strani personaggi che magicamente non imbroccano né un congiuntivo, né un condizionale. Quindi domandandomi ad alta voce, in modo che qualcuno possa sentirmi, se ha senso che vi siano tutti questi tutorial che in qualche modo inficiano la magia della magia? Oppure sarebbe il caso che nasca una forma di protezione, che impedisca a chiunque di svelare le nostre piccole armi della felicità. Voi Maghi veri, cosa ne pensate?
Se fossi un vero Mago farei Magie. La prima, diventare Mago!

takeda
Messaggi: 148
Iscritto il: 07/01/2019, 13:41

04/04/2019, 22:10

Personalmente certi video di tutorial sono fatti così male che non mi preoccupo più di tanto :lol:
Io direi che le magie sono "sempre quelle" ma con qualche adattamento, quindi penso che loro possono fare ciò che vogliono ma svelano quella che è la "loro magia" se così si può dire, ma è semplicemente un mio parere.

Avatar utente
SirNuts
Messaggi: 129
Iscritto il: 02/09/2018, 2:08
Località: Parma
Contatta:

04/04/2019, 22:21

secondo me dipende!
io seguo alcuni maghi su youtube (italiani e non) e uno di questi in particolare (di cui non farò il nome) ha spiegato più volte che c'è differenza tra insegnare alcune tecniche di base e alcuni giochi abbastanza semplici, invitando comunque ad approfondire tramite libri e dvd e svelare interi atti di maghi famosi rivelando per filo e per segno ogni singola tecnica (come fanno alcuni canali).
inoltre spiegava che il suo pubblico è diviso in gran parte da chi fa magia e in piccola da chi non la fa e, da quanto ha detto, i tutorial non sono seguiti da chi non la fa. guardando le visual dei tutorial rispetto agli altri video in effetti ci può stare come tesi.
di contro quelli che svelano per filo e per segno ogni singola tecnica dei numeri di maghi famosi (per me) sono quelli che rovinano realmente il mondo della magia.

un conto è spiegare il pass o l'erdnase color change, un altro paio di maniche è spiegarti per filo e per segno 52 shades of red di shin lim (per dire)
pezzente ma signore, cinico ma appassionato, egoista ma generoso, mai approfittatore!

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 82
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

05/04/2019, 9:32

Mardox ha scritto:
04/04/2019, 19:31
Cosa è successo più di un paio di mesi fa? Che mi sono imbattuto in alcuni "maghi"youtuber che facevano le loro performance con carte, monete e altri oggetti accompagnate da Tutorial.
Ultima modifica di Simone Venturi il 05/04/2019, 9:39, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 82
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

05/04/2019, 9:35

Jim Steinmeyer ha detto una volta una grande verità, e cioè che i prestigiatori fanno la guardia ad una cassaforte vuota, intendendo dire che i segreti della magia sono spesso semplicissimi (un elastico, un pezzetto di pongo, un palloncino...) e chi non vi ha accesso li immagina come roba da fisica quantistica.

Il rovescio della medaglia, purtroppo, è che quando il pubblico profano li apprende è quasi sempre deluso e anzi si sorprende per il fatto di essere stato ingannato con mezzi tanto semplici.

Io personalmente, ma è la mia personalissima opinione, sono sempre contrario ai tutorial su youtube. Certo, ce ne sono di migliori, e più completi, ma la divulgazione, per definizione, nuoce ad una disciplina fatta di segreti. (questo senza neanche considerare se sia lecito rivelare una cosa che è stata inventata da una terza persona).

Un esempio? Ho appena provato a cercare "tru**o carte girate" su google, che è probabilmente quello che farebbe uno spettatore qualsiasi dopo aver visto un effetto di Trionfo: quello che è uscito SUBITO fuori è stato più che sufficiente a rattristarmi per l'intera giornata.

E' vero, il performer dovrebbe essere meglio del mero tru**o, e quindi dovrebbe far passare al pubblico la voglia di investigare. Ma chi ha minimamente tentato una ribalta professionale, sa benissimo che in un gruppo di persone c'è quasi sempre uno che, per farsi bello, dice "so come ha fatto" e rivela il segreto, spesso in tempo reale.

E non è neanche la cosa peggiore: il peggio (sempre secondo me) è che questa rivelazione indiscriminata dà la sensazione a tutti, pubblico profano e aspiranti maghi, che le cose della prestigiazione siano banali, insignificanti e alla portata di tutti.
I risultati li vediamo tutti i giorni.

Si può "combattere" il fenomeno youtube, o ha senso "opporsi"? Evidentemente no, ed in fondo ognuno fa quello che vuole.

Io però resto del mio parere, per quello che vale.

Mardox ha scritto:
04/04/2019, 19:31
Cosa è successo più di un paio di mesi fa? Che mi sono imbattuto in alcuni "maghi"youtuber che facevano le loro performance con carte, monete e altri oggetti accompagnate da Tutorial.

Avatar utente
Randalf
Messaggi: 488
Iscritto il: 20/04/2018, 17:28
Località: Veneto

18/06/2020, 12:11

Simone Venturi ha scritto:
05/04/2019, 9:35
Jim Steinmeyer ha detto una volta una grande verità, e cioè che i prestigiatori fanno la guardia ad una cassaforte vuota, intendendo dire che i segreti della magia sono spesso semplicissimi (un elastico, un pezzetto di pongo, un palloncino...) e chi non vi ha accesso li immagina come roba da fisica quantistica.

Il rovescio della medaglia, purtroppo, è che quando il pubblico profano li apprende è quasi sempre deluso e anzi si sorprende per il fatto di essere stato ingannato con mezzi tanto semplici.

Io personalmente, ma è la mia personalissima opinione, sono sempre contrario ai tutorial su youtube. Certo, ce ne sono di migliori, e più completi, ma la divulgazione, per definizione, nuoce ad una disciplina fatta di segreti. (questo senza neanche considerare se sia lecito rivelare una cosa che è stata inventata da una terza persona).

Un esempio? Ho appena provato a cercare "tru**o carte girate" su google, che è probabilmente quello che farebbe uno spettatore qualsiasi dopo aver visto un effetto di Trionfo: quello che è uscito SUBITO fuori è stato più che sufficiente a rattristarmi per l'intera giornata.

E' vero, il performer dovrebbe essere meglio del mero tru**o, e quindi dovrebbe far passare al pubblico la voglia di investigare. Ma chi ha minimamente tentato una ribalta professionale, sa benissimo che in un gruppo di persone c'è quasi sempre uno che, per farsi bello, dice "so come ha fatto" e rivela il segreto, spesso in tempo reale.

E non è neanche la cosa peggiore: il peggio (sempre secondo me) è che questa rivelazione indiscriminata dà la sensazione a tutti, pubblico profano e aspiranti maghi, che le cose della prestigiazione siano banali, insignificanti e alla portata di tutti.
I risultati li vediamo tutti i giorni.

Si può "combattere" il fenomeno youtube, o ha senso "opporsi"? Evidentemente no, ed in fondo ognuno fa quello che vuole.

Io però resto del mio parere, per quello che vale.
Tranne le evidendi difficoltà di Simone nell'utilizzo delle citazioni ( :lol: :D :lol: :D :lol: :D ;) ) quoto tutto quello che ha detto, e rubo (dalla sua ammirevole cultura) la citazione di Steinmeyer (che tanto per vantarmi un po', vi dico che... non ho la minima idea di chi possa essere :? ) che mi piace moltissimo.
Grazie Simo.

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 82
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

20/06/2020, 21:21

"I prestigiatori fanno la guardia ad una cassaforte vuota. In effetti, ben pochi dei loro segreti vanno oltre le conoscenze di fisica di una classe di scuola media inferiore; la loro tecnologia difficilmente va al di là di un elastico, un quadratino di specchio o un pezzo di filo. Quando il pubblico scopre il tru**o, liquida rapidamente la nostra Arte: "E' tutto qui!?!" La vera Arte consiste nel modo in cui l'elastico viene maneggiato con la perizia di un intagliatore di gemme, come lo specchietto viene occultato e usato con abilità, nel modo con cui un esperto prestigiatore riesce a dare l'idea dell'impossibilità grazie al semplice uso segreto di un pezzetto di filo. I prestigiatori comprendono l'accurata interazione tra segreti ed esibizione e hanno imparato ad apprezzare questa Arte grazie a queste sfumature. Tuttavia osservatori distratti, ansiosi di decifrare gli attrezzi o di risolvere l'inganno, si concentrano su aspetti irrilevanti e ne rimangono rapidamente delusi, come chi va a leggere l'ultima pagina di un romanzo giallo. Il successo di una esibizione magica risiede nel creare una connessione umana con le persone, quell'alchimia che crea l'illusione nella stessa mente del pubblico.."

Questa, più o meno. è la citazione intera (non è il massimo come traduzione, ma per dare l'idea, basterà).
Il libro è Hiding the Elephant: How Magicians Invented the Impossible and Learned to Disappear: piacevole e ben fatto. Costa una ventina di euro su amazon ed è indirizzato al pubblico profano. Jim Steinmeier è un geniale creatore di grandi illusioni che ha fatto tante cose per Copperfield: mi è capitato qualche volta di poter esaminare da vicino qualche suo attrezzo originale, e anche a distanza ravvicinata sembrava impossibile che ci fosse abbastanza spazio per nasconderci dentro qualcuno. Ne ricordo in particolare una, con un bordo spaventosamente sottile (e un barbatrucco geniale per occultare i... centimetri mancanti)

Per il resto, rimango dell'idea che avevo espresso all'inizio su questo argomento. Il che non è poco, delle volte quello che scrivo non rispecchia necessariamente quello che penso: in effetti: dipende dai momenti.
Ultima modifica di Simone Venturi il 20/06/2020, 21:30, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 82
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

20/06/2020, 21:21

"I prestigiatori fanno la guardia ad una cassaforte vuota. In effetti, ben pochi dei loro segreti vanno oltre le conoscenze di fisica di una classe di scuola media inferiore; la loro tecnologia difficilmente va al di là di un elastico, un quadratino di specchio o un pezzo di filo. Quando il pubblico scopre il tru**o, liquida rapidamente la nostra Arte: "E' tutto qui!?!" La vera Arte consiste nel modo in cui l'elastico viene maneggiato con la perizia di un intagliatore di gemme, come lo specchietto viene occultato e usato con abilità, nel modo con cui un esperto prestigiatore riesce a dare l'idea dell'impossibilità grazie al semplice uso segreto di un pezzetto di filo. I prestigiatori comprendono l'accurata interazione tra segreti ed esibizione e hanno imparato ad apprezzare questa Arte grazie a queste sfumature. Tuttavia osservatori distratti, ansiosi di decifrare gli attrezzi o di risolvere l'inganno, si concentrano su aspetti irrilevanti e ne rimangono rapidamente delusi, come chi va a leggere l'ultima pagina di un romanzo giallo. Il successo di una esibizione magica risiede nel creare una connessione umana con le persone, quell'alchimia che crea l'illusione nella stessa mente del pubblico.."

Questa, più o meno. è la citazione intera (non è il massimo come traduzione, ma per dare l'idea, basterà).
Il libro è Hiding the Elephant: How Magicians Invented the Impossible and Learned to Disappear: piacevole e ben fatto. Costa una ventina di euro su amazon ed è indirizzato al pubblico profano. Jim Steinmeier è un geniale creatore di grandi illusioni che ha fatto tante cose per Copperfield: mi è capitato qualche volta di poter esaminare da vicino qualche suo attrezzo originale, e anche a distanza ravvicinata sembrava impossibile che ci fosse abbastanza spazio per nasconderci dentro qualcuno. Ne ricordo in particolare una, con un bordo spaventosamente sottile (e un barbatrucco geniale per occultare i... centimetri mancanti)

Per il resto, rimango dell'idea che avevo espresso all'inizio su questo argomento. Il che non è poco, delle volte quello che scrivo non rispecchia necessariamente quello che penso: in effetti: dipende dai momenti.

Avatar utente
Randalf
Messaggi: 488
Iscritto il: 20/04/2018, 17:28
Località: Veneto

24/06/2020, 10:07

Simone Venturi ha scritto:
20/06/2020, 21:21
"I prestigiatori fanno la guardia ad una cassaforte vuota. In effetti, ben pochi dei loro segreti vanno oltre le conoscenze di fisica di una classe di scuola media inferiore; la loro tecnologia difficilmente va al di là di un elastico, un quadratino di specchio o un pezzo di filo. Quando il pubblico scopre il tru**o, liquida rapidamente la nostra Arte: "E' tutto qui!?!" La vera Arte consiste nel modo in cui l'elastico viene maneggiato con la perizia di un intagliatore di gemme, come lo specchietto viene occultato e usato con abilità, nel modo con cui un esperto prestigiatore riesce a dare l'idea dell'impossibilità grazie al semplice uso segreto di un pezzetto di filo. I prestigiatori comprendono l'accurata interazione tra segreti ed esibizione e hanno imparato ad apprezzare questa Arte grazie a queste sfumature. Tuttavia osservatori distratti, ansiosi di decifrare gli attrezzi o di risolvere l'inganno, si concentrano su aspetti irrilevanti e ne rimangono rapidamente delusi, come chi va a leggere l'ultima pagina di un romanzo giallo. Il successo di una esibizione magica risiede nel creare una connessione umana con le persone, quell'alchimia che crea l'illusione nella stessa mente del pubblico.."
Mitico, grazie molto bella
Simone Venturi ha scritto:
20/06/2020, 21:21
Il libro è Hiding the Elephant: How Magicians Invented the Impossible and Learned to Disappear: piacevole e ben fatto. Costa una ventina di euro su amazon ed è indirizzato al pubblico profano. Jim Steinmeier è un geniale creatore di grandi illusioni ...
Per il resto, rimango dell'idea che avevo espresso all'inizio su questo argomento. Il che non è poco, delle volte quello che scrivo non rispecchia necessariamente quello che penso: in effetti: dipende dai momenti.
Evidenzio gli estremi della pubblicazione e... sorvolo sulle ultime righe che mi hanno fatto cappottare :lol: :lol: :lol:

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti